Politica

” Tutti in piazza il 25 Aprile, da Pino Aprile ai sindaci del Meridione per sostenere il Recovery Sud

In piazza a Napoli, il 25 Aprile 2021 per protestare contro la “iniquità” del Recovery Fund. Una manifestazione a cui aderisce ed è organizzata dal Movimento 25 Agosto  di Pino Aprile

 

“Al Sud si respira aria di rivolta. Rivolta culturale, ribellione morale, rivoluzione democratica. Il Sud è stanco di subire angherie economiche di ogni genere che spesso si celano nei complicatissimi commi dei decreti ministeriali. Ormai è chiaro a tutti: le risorse vengono sempre ripartite in modo diseguale tra Sud e Nord, 20% al Sud, 80 % al Nord.

Ai prenditori padani non interessa di che settore si tratta. Siano asili nido o teatri, beni culturali o attrezzature sportive, strade o ferrovie, disabili o ospedali, i ministeriali del PUN (Partito Unico del Nord) fanno in modo che i “criteri”, loro li chiamano così, siano sempre a favore del nord. Quindi diluvio di soldi sui comuni del nord e fame nera ai comuni del Sud.

Poi i loro organi di informazione non perdono l’occasione per dirci quanto siano bravi gli amministratori del nord e quanto non sappiano amministrare quelli del Sud. Non è che sono bravi, sono gonfi dei soldi che fottono sistematicamente al meridione. In questo modo, con tonnellate di miliardi, è facile amministrare. E’ talmente facile che molti miliardi all’anno finiscono in corruzione nell’area più corrotta d’Europa, il nord Italia. Ma il Sud ora s’è svegliato e non accetta più questi giochetti da banda bassotti. Centinaia di sindaci meridionali convergono nel movimento Recovery Sud e il 25 Aprile saranno tutti a Napoli a rivendicare ciò ch’è giusto per la propria gente. Sia questo 25 Aprile la festa della liberazione del Sud!”