Politica

Sindaco attacca la “consigliera comunale”: “Prendetela con la forza e cacciatela”

Sindaco attacca la “consigliera comunale”: “Prendetela con la forza e cacciatela”. Succede un po’ di tutto durante il consiglio comunale di Campano, ridente paesino nel Nolano, in provincia di Napoli. Lo show è andato in scena il 25 ottobre scorso, gli attori sono stati il sindaco Francesco Barbato il capo dell’opposizione Carmela Rescigno. Il video è stato poi preso e postato sui social.

Il sindaco Barbato, probabilmente adirato dall’atteggiamento della “consigliera comunale” prima di invitarla al silenzio, fa chiaro riferimento alle sue intenzioni future, ovvero di scegliere da solo Presidente del Consiglio e Vice presidente, da sempre figure superpartes, ovvero né di maggioranza né di opposizione, che hanno il ruolo di presiedere e tutelare il regolare svolgimento dei Consigli Comunali.

Lo stesso sindaco, sempre in preda ad un attacco d’ira, punta il dito contro l’opposizione definendola “Campomarcio”, contrario di Campo”sano”, ovvero la maggioranza e nome del paese che amministra.

Ad un certo punto, però i toni di scaldano, invitando quindi i vigili urbani, lì presenti, a prendere con la forza la stessa Rescigno e “portarla fuori”.

E poi: perché Barbato, dopo una vittoria, è così nervoso ? Cosa lo turba ? In Paese si rincorrono le voci

 

Sul fatto è intervenuto anche Fabio Rampelli, vicepresidente alla Camera: ”Conoscevamo i modi arroganti dell’ex deputato Barbato quando sciaguratamente si ritrovò alla Camera dei deputati lasciando pessimi ricordi delle sue azioni e comportamenti. Oggi è sindaco del Comune di Camposano e in qualità di primo cittadino si è macchiato degli stessi atteggiamenti violenti, discriminatori e antidemocratici di quando stava alla Camera. Evidentemente è anche misogino visto che a Montecitorio fece scatenare un inferno per gli insulti indirizzati nella XVI legislatura a un’altra donna, Giorgia Meloni, mentre ora le sue intimidazioni hanno avuto per obiettivo ancora una signora, la consigliera Carmela Rescigno, capo dell’opposizione a Camposano”. Lo afferma il vice presidente della Camera Fabio RAMPELLI (Fdi). “Una sequenza crescente di violenze verbali e comportamentali, togliendole la parola, intimando ai vigili di prenderla e portarla fuori dall’aula con la forza. Barbato si dia una calmata, impari l’educazione, il rispetto verso le donne e le regole della convivenza civile tra maggioranza e opposizione”. “Se la violenza espressa dovesse riemergere per incapacità a gestire i suoi raptus si dovrà dedurne l’incompatibilità con il ruolo di sindaco e ci vedremo costretti a valutare la formale richiesta di commissariamento. Intanto chiediamo al signor prefetto di Napoli un intervento di censura per riportarlo a più miti consigli. A Carmela Rescigno -conclude- un fraterno abbraccio solidale: avanti senza paura”.