Cronaca

Denise Pipitone, parla l’ex PM: “L’hanno rapita due gruppi di persone”

A “Storie italiane” di Eleonora Daniele sul caso Denise Pipitone è intervenuta la dottoressa Maria Angioni, che in passato si è occupata della scomparsa della bambina. Per la dottoressa Angioni nel rapimento sono intervenuti due gruppi di persone: “Mazara Del Vallo – ha spiegato –  è piena di sentinelle”.

Secondo la dottoressa Maria Angioni, ospite di “Storie italiane” su Rai Uno, nel rapimento di Denise Pipitone “Sono intervenuti due gruppo di persone”. Il territorio di Mazara Del Vallo infatti sarebbe molto controllato, non solo dalle forze dell’ordine:

“La notizia che non è giunta a noi – ha spiegato –  è giunta ad altri. Mazara Del Vallo è piena di sentinelle, persone con la schiena attaccata al muro che sembra che non facciano niente ma guardano, tengono sotto controllo il territorio. Se persone accecate dalla rabbia hanno preso la bambina per farle del male, le sentinelle hanno avvisato e chi comandava ha imposto la protezione e l’allontamento della bambina”.

Famosa l’intercettazione per strada, in cui si sentono due persone parlare: “Le voci delle sue persone intercettate vicino al motorino di Jessica hanno detto frasi che fanno presupporre che la bambina dovesse essere spostata. Una di queste voci a una perizia fonica preliminare corrispondeva al 60% a un altro familiare della bambina…”