Cronaca

Denise Pipitone, l’ex magistrato: “C’è stata una storia d’amore che non ci convinceva”

Restano molti misteri sul caso di Denise Pipitone. Pare siano state aperte nuove indagini e siano state indagate, di nuovo Anna Corona, la figlia e Giuseppe Della Chiave. Una notizia però, affermata da Quarto Grado, che per ora non sembra avere riscontri e di cui non era a conoscenza nemmeno Piera Maggio, mamma della bambina scomparsa nel 2004 da Mazara del Vallo.

 

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, la tesi è sempre quella del rapimento avvenuto per gelosia. Anna Corona, dopo aver appreso della relazione tra l’ex marito, Piero Pulizzi e la Maggio, avrebbe fatto rapire la bimba, figlia biologica dell’ex. La figlia Jessica Pulizzi è stata assolta da ogni accusa anche in Cassazione e la sua posizione è ormai non indagabile, ma sulla madre potrebbero esserci ancora delle ombre.

Probabilmente a far aprire le nuove indagini potrebbe essere stata una dichiarazione fatta dall’ex pm che indagò all’inizio sul caso,  Maria Angioni, che ha spiegato che all’epoca tutti i telefoni delle persone sospettate furono messi sotto controllo

«A un certo punto ho fatto finta di smettere di intercettare e poi ho ripreso da capo con forze di polizia diverse», ha detto tempo fa in tv, spiegando che da queste emerse che un funzionario di polizia: «avrebbe avuto una storia d’amore con l’amica del cuore di Anna Corona». Le dichiarazioni sono state però considerate dall’ex procuratore Alberto Di Pisa come prive di fondamento.