Cronaca

Denise Pipitone, l’ex fidanzato di Jessica Pulizzi: “Vanno a cercare la bimba, che ne hai fatto”

Intercezzatione tra Jessica e l’ex fidanzato Fabrizio, che ha dichiarato di aver dormito tutta la mattinata il giorno del rapimento, testimonianza smentita dai tabulati telefonici che hanno rilevato una chiamata alla ex.

Intercettata dopo dieci giorni, con audio disturbato, una conversazione parziale che : «Vanno a cercare ora la bambina, che ne hai fatto?», «L’ho messa dentro» la risposta di Jessica.

Dichiarazioni che decontestualizzate e senza audio integrale possono essere soggette a varie interpretazioni. Dall’interrogatorio di Jessica è stato poi mandato in onda l’audio riguardo l’intercettazione della frase «Ce l’ammazzasti chidda» la sintesi della replica di Jessica: «Il chidda si riferiva a delle galline».

Come annunciato dalla D’Urso arriva l’intervista esclusiva all’ex fidanzato di Jessica, Fabrizio, attraverso una dichiarazione rilasciata a telecamere spente: «Dopo quell’occasione dell’11 dicembre 2004 non avevo mai chiesto a Jessica, nonostante voci che circolavano sul suo conto, circa un suo coinvolgimento nella sparizione di Denise.

Posso dirvi che allorquando ho visto in televisione Piera Maggio più volte a lanciare appelli per ritrovare sua figlia Denise, salvo poi scoprire che il vero padre della bambina era Pietro Pulizzi, ho avuto il sospetto che quest’ultima, Jessica, avesse portato a compimento tale efferato atto. A tal proposito mi disse che come aveva sofferto lei adesso dovevano soffrire gli altri.

Ho insistito per sapere se lei avesse a che fare con la scomparsa di Denise, ma lei mi rispondeva in maniera evasiva. Ricordo però dal tono in cui mi disse la frase di cui sopra, e della maniera evasiva in cui mi rispondeva, ho avuto la sensazione che era stata lei a commettere quel gesto criminoso. In tre anni di assidua frequentazione ho imparato a conoscerla, e a capire quando mi diceva le bugie. In questa occasione è stata quella la mia sensazione…»