Cronaca locale

San Giorgio, Caso Dea Trifase. La smentita della CostEl: “Non abbiamo spostato il monumento. Già non c’era al nostro arrivo”

“La ditta non ha  prelevato alcuna statua perché quando sono arrivati lì, la mattina dell’inizio dei lavori già non c’era più”. A parlare a Polisnews.it è il legale della ditta CostEl, affidataria, nel 2015, dei lavori di restayling di Piazzetta Pittore a San Giorgio a Cremano. L’avvocato ha tenuto a specificare che la stessa:”Siamo stati informati di una relazione fatta dai tecnici del Comune in cui si dice che noi abbiamo spostato il monumento, ma non abbiamo ricevuto alcun incarico come, del resto, si evince dall’ordine di servizio. Tra l’altro non abbiamo neanche i mezzi per spostare una statua di quelle dimensioni”.

 

Una dichiarazione che analizzando gli elementi potrebbe avere una logica, un senso. Dall’ordine di servizio, infatti,  come descritto dal precedente articolo, non è specificato. I tecnici del Comune avrebbero dovuto chiedere alla ditta di spostarla di stramacchio ( termine che si usa in vernacolo per indicare qualcosa non in proprio in regola ). Cosa, però, non conveniente. Un monumento di quelle dimensione prevede dei costi importanti. Come avrebbe dovuto pagare il Comune, quindi? A nero? Poteva mai la ditta non dichiarare un ricavo del genere? Evidentemente no.