Cronaca

Papà toglie la vita alle due figlie. Parla la mamma delle piccole: “Lui voleva che io soffrissi”

Ha ucciso le sue due figlie per punire la moglie. Questo sostiene Beatriz Zimmermann, la mamma di Olivia e Anna Gimeno, le due sorelline rapite a Tenerife a fine aprile dal papà. La bambina più grande è stata trovata in un sacco in fondo al mare mentre si cerca ancora la più piccola.

 

La mamma con una lettera pubblica a La Vanguardia ha ringraziato tutti coloro che hanno partecipato alle ricerche e che sono stati vicini alla sua famiglia. «Molti genitori ora guardano i propri figli in modo diverso e apprezzano molto di più l’amore e i momenti quotidiani con loro. Cosa darei per pettinarle ancora. Vorrei che le leggi siano più dure per proteggere i nostri bambini e il loro benessere. Sono il futuro ed è molto importante che crescano osservando un ambiente di rispetto, pace, amore e tranquillità», ha scritto.

La donna ha confessato che il suo più grande dolore è quello di non essere riuscita a salvare le sue bambine spiegando di essere convinta che l’ex l’abbia lasciata in vita solo per saperla sofferente: «Tomás ha escogitato tutto perché io soffrissi. Questo è stato il motivo per cui mi ha lasciato in vita».

 

Intanto continuano le ricerche della bambina di un anno che potrebbe essere stata gettata in mare in una valigia, ma l’ipotesi è che possa essere uscita e trascinata dalla corrente. Si cerca anche il padre delle bimbe per cui è stato emesso un ordine internazionale di arresto.

da Leggo.it