Cronaca

Panico a Torino, professore tenta di rapire bimba di 9 mesi

Panico a Torino, un uomo ha cercato di rapire una bimba di 9 mesi in un bar. L’individuo è stato bloccato dai vigili urbani. In manette, per sequestro di persona, è finito un professore di liceo di 57 anni, con un precedente per tentato omicidio, in cura in un Reparto Psichiatrico di un ospedale della città. L’uomo, che ha rischiato il linciaggio da parte delle persone presenti nel bar, aveva smesso da qualche tempo le terapie consigliate. Sembra che negli ultimi giorni non si fosse più presentato al lavoro.

L’episodio è avvenuto poco distante dal mercato di Porta Palazzo. Secondo la ricostruzione dell’accaduto, confermata anche dalle immagini di videosorveglianza del locale, l’uomo è entrato nel locale una prima volta, attirato dal passeggino vicino all’ingresso nel quale dormiva la bambina di poco più di nove mesi.

 

Allontanato dal papà per le troppe attenzioni dedicate alla piccola, l’uomo è tornato nel bar una seconda volta e, cogliendo di sorpresa le persone presenti in sala, compresi i genitori della piccola, ha afferrato in maniera rapida e violenta il passeggino nel tentativo di portarlo fuori dal locale.

 

Ad accorgersi del fatto è stato il titolare del bar che ha impedito all’uomo di portare via il passeggino. Il papà è stato il primo a bloccarla per poi essere bloccato definitivamente preso dai vigili urbani.

Il 57enne è apparso subito in stato confusionale ai due agenti, ai quali l’uomo non è riuscito a dare una spiegazione di senso compiuto su quanto accaduto. Dagli accertamenti è emerso che si tratta di un professore di ruolo di un Istituto Superiore di Torino che già in passato aveva dato segni di disturbi comportamentali trattati dal Reparto Psichiatrico dell’ospedale Molinette.